>Triennale di Milano: Il cinema con il cappello. Borsalino e altre storie

>

AllaTriennale di Milano dal 18 gennaio al 20 marzo la mostra Il cinema con il cappello. Borsalino e altre storie è aperta gratuitamente al pubblico. Un’esposizione che si propone come: 

l’esplorazione di un mito, un viaggio attraverso i linguaggi della contemporaneità, uno sguardo emozionale, ironico, nostalgico, poetico e trasgressivo, capace di creare ponte tra arte cinematografica e storia del costume 
ideata da Elisa Fulco, curatrice della Fondazione Borsalino, e curata dal critico cinematografico Gianni Canova



La mostra che conduce il visitatore attraverso la storia del cappello, cui ha dato il nome lo stesso fondatore Giuseppe Borsalino, e dell’omonima casa aperta nel 1857; è anche un viaggio nella storia dei film che hanno reso celebre il Borsalino. Quest’ultimo ha anche dato il nome a due film cult con Alain Delon e Jean Paul Belmondo: Borsalino del 1970 e Borsalino&co. del 1974.

Fiore all’occhiello è il documentario, in versione integrale e restaurata, di cinema industriale della ditta Borsalino del 1912, realizzato dal regista Luca Comerio: la fabbricazione del cappello viene introdotta da una fiction. Altra nota di merito è il il concorso Al cinema con il cappello. Riservato ai giovani filmaker o videomaker rigorosamente under 35, con scadenza il 12 Febbraio 2011, il concorso prevede la realizzazione di un cortometraggio inedito, della durata di 5 minuti, collegato ad alcuni temi della mostra – cappello e comicità, cappello ed erotismo, cappello e identità. 

Sono 5 i percorsi tematici:


L’identità ovvero Il cinema con il cappello: il ruolo chiave del copricapo nella costruzione del personaggio
Il cappello che emoziona: sale diverse per scandire le emozioni suscitate dal cappello
Scappellamenti e gesti: significati dei gesti legati all’uso del cappello
La giostra dei nomi: dal Borsalino (sinonimo di cappello classico maschile) al basco, al turbante, alla coppola, alla bombetta, alla feluca etc…
Borsalino lancia Borsalino: una carrellata dei Borsalino più famosi nella storia del cinema.






La mostra è visibile alla Triennale in Viale Alemagna 6, con il seguente orario: Martedì – Domenica, 10:30 – 20:30; Giovedì e venerdì, 10:30 – 23:00. 

Share!

Leave a Reply