Il Grande Gatsby veste Prada

Il Grande Gatsby_frame1
Ebbene sì, anche Il Grande Gatsby  veste Prada. Il film del regista australiano Baz Luhrmann, tratto dall’omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald,...

Prada fashion show: grandi star

Prada Uomo F/W 2012: per l’occasione Miuccia Prada ha chiamato a raccolta grandi nomi di Hollywood come Willem Dafoe, Tim Roth, Adrien Brody, Emile Hirsch, Garrett Hedlund, Jamie Bell e i gemelli Alexandre e Victor Carril per la sua passerella.

Le star si sono così trasfromate indossando elegantissimi vestiti. Lo stile? Iperbolico, con abiti da alto funzionario. Miuccia spiega: “Abbiamo infatti cercato di mettere in scena la potenza maschile. Per poi farne una parodia”. Camicie dai colli esagerati, dolcevita candidi, fazzoletti inamidati e medaglie e stemmi orgogliosamente appuntati sul petto. Una vera e propria parodia dell’uomo di potere che è piaciuta al pubblico e divertito i suoi interpreti: “Per noi è stata una sorpresa vedere come questi divi hanno accolto il nostro invito”, ha spiegato la stilista, “Adrien Brody ha chiesto addirittura di indossare la cosa più eccentrica della collezione. Gli altri si sono prestati al gioco con grande passione. Tutto questo spero serva nel cammino che intraprendo da sempre: cercare, almeno con gli abiti, di rendere le donne più forti e gli uomini più sensibili, più umani”.

Michael Pitt for Prada S/S 2012

Prada ha presentato la nuova campagna uomo S/S 2012: protagonista è l’attore Michael Pitt che interpreta l’icona cinematografica degli anni d’oro di Hollywood. Gli scatti sono del fotografo di moda nonché ritrattista David Sims.

Imbronciato, sguardo intenso, spoglia una rosa dei suoi petali, accenna un giro di note alla chitarra, mima una posa da pugile e si stropiccia un occhio.

Le foto hanno colori molto saturi che richiamano i ritratti in studio tipici degli anni ’50, e al contempo rappresentano un riferimento all’iconografia cinematografica dei ruoli maschili: il playboy, il rocker, il duro introverso.

Fondazione Prada a Venezia: Ca’ Corner della Regina

Ca’ Corner della Regina, ex sede dei Musei Civici Veneziani, diventa la sede della Fondazione Prada. 40 milioni di euro la cifra che Fondazione Prada verserà nelle casse del Comune di Venezia.

Il palazzo Ca’ Corner fu costruito dopo la demolizione del palazzo appartenuto a Caterina Cornaro Regina di Cipro.
Residenza privata (il progetto prevede la realizzazione di una suite, all’ultimo piano) ma soprattutto sede espositiva. 


La società Petranera srl, di proprietà di Prada, ha annunciato che gli spazi saranno aperti al pubblico e che presenterà un calendario per le visite anche negli spazi residenziali. Un sospiro di sollievo per quanti pensavano che Prada volesse aprire un altro atelier e destinare così il palazzo ad attività commerciali. Verranno aperti una caffetteria e un bookshop, aperti solo quando sarà necessario alle iniziative culturali.
Fortunatamente, la Fondazione Prada vuole così una vetrina per l’arte, non un negozio, dato che è già presente in città con la boutique di Piazza San Marco.

Siamo molto felici di avere la possibilità di restaurare questo straordinario palazzo, nel pieno rispetto della sua storia e con l’obiettivo di offrire alla città di Venezia un programma stimolante e ricco di importanti eventi.
Miuccia Prada e Patrizio Bertelli