La sede di Piquadro in mostra alla Biennale d’Architettura 2012

La sede di Piquadro a Silla di Gaggio Montano (BO) inaugurata nel 2006 e progettata dall’architetto Karim Azzabi è stato selezionato per essere esposto, insieme ad altre 98 aziende, nella sezione Made in Italy del Padiglione Italiano della 13a Mostra internazionale di Architettura Biennale di Venezia.

L’esposizione, intitolata Le quattro stagioni. Architetture del Made in Italy da Adriano Olivetti alla Green Economy (Tese delle Vergini all’Arsenale, 29 agosto – 25 novembre 2012) a cura dell’architetto Luca Zevi, descrive le quattro stagioni dell’architettura italiana lungo un percorso mirato alla ricerca di un rapporto virtuoso tra architettura, crescita e innovazione partendo dall’esperienza di Adriano Olivetti nel secondo dopoguerra.

Piquadro è presente con il progetto della propria sede, un edificio realizzato interamente in metallo e vetro in cui si riflettono i concetti di design e tecnologia, valori distintivi del marchio. La costruzione colpisce per il disegno avveniristico e la posizione insolita, sul crinale di una collina. Si tratta di un vero e proprio sistema componibile in cui l’accostamento di moduli identici, ma ruotati tra loro di 180 gradi rispetto al proprio asse longitudinale, garantisce la possibilità di future e successive espansioni tramite la semplice addizione di ulteriori elementi. Semplicemente geniale!

La costruzione si sviluppa su una superficie di 8000 metri quadri per un’altezza di 13 metri ed è stata concepita dall’architetto come un sistema modulare composto da quattro grandi settori accostati in modo speculare per permettere l’ampliamento degli uffici, delle zone di ricerca e del magazzino aggiungendo altri elementi.

Un contenitore capace di rappresentare la propulsione di Piquadro, la sua dinamicità, creatività e avanguardia.

Karim Azzabi

Il modulo frontale ospita gli uffici e la palestra per i dipendenti. Nei restanti tre si trova il centro logistico, un magazzino di 6000 metri quadri completamente automatizzato in cui sono raccolti ed evasi gli ordini provenienti da tutto il mondo, con consegna della merce nell’arco di 24/48 ore. Gli uffici sono concepiti come open space per un’ottimizzazione degli spazi e per creare una situazione di comfort lavorativo. I materiali utilizzati per gli interni, pietra legno e la trasparenza delle pareti vetrate, creano una continuità con la natura circostante.

Tutto il progetto viene documentato attraverso una narrazione immateriale, con strumenti multimediali e virtuali quali ologrammi e video.

Share!
, ,

Leave a Reply