Il vestito? Lo noleggio! Tra dress crossing, swapping e renting

Stanca dei soliti investimenti in borsa (troppo griffata e costosa)?! Vuoi essere trendy con una spesa minima? O addirittura senza sborsare un solo euro? Nel nuovo panorama globale del consumo, si stanno sviluppando varie forme di scambio di beni e servizi molto utili per sconfiggere la crisi economica. Le parole d’ordine sono: riciclare e barattare. Negli ultimi tempi si sono così diffusi, soprattutto online, negozi che offrono la possibilità di scambiare o noleggiare vestiti e accessori, a costo zero o a cifre irrisorie molto spesso. Il principio dello swapping è semplice: borse, abiti, scarpe e accessori che non ci stanno più bene o che pensiamo inadatti al nostro nuovo stile, possono diventare preziosi per altre persone. Ecco allora che si può rinnovare il guardaroba senza metter mano al portafogli. Fare shopping in questa maniera diventa quindi non solo un’attività sociale che contribuisce all’aumento delle relazioni interpersonali, ma anche una positiva attitudine in un’ottica di risparmio e soprattutto una vera a propria occasione di essere sì alla moda, ma in maniera sostenibile.

Scambio o noleggio: i nuovi trend

Scambio o noleggio: i nuovi trend

Poi, spesso sotto le feste, arriva il giorno in cui ti si presenta un’occasione speciale, un grande evento, ma non te la senti di investire troppo denaro nell’acquisto di una stupenda clutch in pelle intrecciata. Perché non la noleggi? Una settimana, un mese o anche di più a prezzi sicuramente meno proibitivi del costo della borsa! È una vera tendenza anti-crisi. Ricordate questa scena del primo film di Sex and the citySex and the city – Movie – Louis Vuitton Bag Rental.  🙂

Ultimamente si parla anche di dress crossing (un gruppo di amiche, con gusti simili, compra con una cassa comune), ma bisogna aspettare ancora un po’ per vedere quanto e se prenderà piede anche da noi, come è successo in Inghilterra, paese dove è nato questo trend.

 

Share!
, , , , , ,

Leave a Reply