>I survived VFNO 2010 in Milan

>


Secondo anno di VFNO, è arrivato il momento di tirare le somme. Milano era letteralmente invasa di gente. Volti noti e non condividevano gli stessi spazi. Le occasioni ghiottissime erano tante: cocktail parties nelle boutiques alla presenza degli stilisti, live music, esposizioni artistiche, vetrine con mannequins vivi, dj set, anteprime esclusive, prodotti speciali creati appositamente per la serata. AWESOME!!!
Complice il clima clemente, la serata, iniziata alle 19:00, è proseguita senza problemi. Una critica mi sento di farla, avrei preferito che il Comune di Milano si organizzasse per contenere il numero di persone che affollavano le vie della città. Quelle persone, completamente disinteressate all’evento, che portavano a spasso il cane (per di più taglia micro) proprio quella sera lì dovevano riversarsi per le strade? Sarebbe utile un pass, da scaricare gratuitamente dal sito del Comune, per avere un accesso privilegiato al Quadrilatero, insomma per gli ‘addetti ai lavori’ in modo da snellire l’afflusso di persone e dare la possibilità a chi è veramente interessato di partecipare agli eventi. 



Share!

Leave a Reply