Gli anni ’60 visti da Dennis Hopper: a Berlino

Al Martin-Gropius Bau di Berlino, fino al 17 dicembre, saranno in mostra più di 400 fotografie scattate da Dennis Hopper tra il 1961 e il 1967. Le fotografie, ritrovate per caso dopo la sua morte, sono state raccolte in una mostra intitolata Dennis Hopper: The Lost Album. 440 fotografie originali, in bianco e nero, in mostra con tutti i piccoli difetti dovuti alle tecniche dell’epoca e ovviamente al passare del tempo. Molte di queste immagini ritraggono delle vere icone della musica, dell’arte e del cinema. Ci sono ritratti di Robert Rauschenberg, Andy Warhol, Paul Newman, Tina Turner, Jane Fonda e tantissimi altri. Hopper ci lascia inoltre un’impressionante serie fotografica del ghetto di Harlem, dei cimiteri in Messico e delle corride a Tijuana. Hopper fu il primo a portare la controcultura ad Hollywood e ha continuato a fotografare fino al 1967, fino a quando si è immerso nella sceneggiatura di Easy Rider, che lo ha trasformato in una star internazionale. Una mostra francamente imperdibile!

Andavo in giro con la macchina fotografica con un solo obiettivo: lasciare qualche ricordo di ciò che stavo vivendo.

Dennis Hopper

Share!
,

Leave a Reply