Festival di Venezia 2013: From Sicily with love, la madrina è Eva Riccobono

Paul Schrader, regista e sceneggiatore, sarà il presidente della giuria per la sezione Orizzonti alla 70a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, in programma dal 28 agosto al 7 settembre.

biennale70

Per celebrare la 70a edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, la Biennale di Venezia ha dato vita al progetto speciale Venezia 70 – Future Reloaded. 70 registi di tutto il mondo sono stati invitati a realizzare un cortometraggio di durata compresa fra 60 e 90 secondi. Future Reloaded è un omaggio d’autore collettivo alla Mostra (ricordiamo che si tratta del primo festival al mondo a raggiungere il traguardo delle 70 edizioni), e al contempo una riflessione sul futuro del cinema.

Questa sera a 50 anni dal Leone d’Oro a Le mani sulla città, Francesco Rosi porta di nuovo il suo capolavoro a Venezia all’Arena di Campo San Polo (ore 20.30) come evento di pre-apertura della 70a Mostra. Vi segnalo anche il workshop di sostegno ai film africani Final Cut in Venice che si svolgerà il 31 agosto nell’ambito del Venice Film Market.

Madrina della kermesse, ne sono molto felice, è la meravigliosa Eva Riccobono (dato che è molto attiva su Twitter vi consiglio di seguirla). Non solo famosa come modella, ma anche come attrice, ha recitato in vari film, tra cui Grande, Grosso e Verdone, E la Chiamano Estate e Niente può Fermarci. Padre italiano e madre tedesca, Eva nasce a Palermo, e ai tempi del liceo approccia il mondo della moda sfilando in Sicilia per poi trasferirsi a Milano dove viene notata da Dolce&Gabbana. Da quel momento inizia la sua carriera come modella professionista. Oltre alle passerelle di tutto il mondo calca il palcoscenico televisivo al fianco di Fiorello e duetta col suo compagno, Matteo Ceccarini, nella hit Labbra… In molti l’hanno paragonata a Je t’aime moi non plus della celebre coppia Birkin-Gainsbourg. Spigliata, intelligente e dallo spirito internazionale sono sicura che sarà all’altezza del ruolo affidatole da Paolo Baratta.

Passione Sinistra Eva Riccobono - foto dal film

Passione Sinistra Eva Riccobono – foto dal film

ARCHIVIO BIENNALE: 1958: Sofia Loren abbraccia emozionata la Coppa Volpi come miglior interprete femminile appena vinta per il film "Black Orchid" di Martin Ritt

ARCHIVIO BIENNALE: 1958: Sofia Loren abbraccia emozionata la Coppa Volpi come miglior interprete femminile appena vinta per il film “Black Orchid” di Martin Ritt

 

 ARCHIVIO BIENNALE. 1965: Ermanno Olmi e Rod Steiger chiacchierano scendendo la scalinata dell’Hotel Excelsior verso la spiaggia

ARCHIVIO BIENNALE. 1965: Ermanno Olmi e Rod Steiger chiacchierano scendendo la scalinata dell’Hotel Excelsior verso la spiaggia

 

Share!

Leave a Reply