Cruciani: primo semestre chiuso con +100%

L’azienda Cruciani quest’anno ha chiuso il primo semestre registrando un aumento del 100% del fatturato rispetto all’anno precedente. Un successo incredibile, visti i tempi, dato dall’idea degli ormai celeberrimi bracciali in macramè, tecnica di lavorazione del pizzo che ha origini arabe. Tale risultato è stato possibile anche grazie all’aiuto della Guardia di Finanza e alle operazioni di sequestro dei braccialetti contraffatti, che ha salvaguardato quindi i posti di lavoro di chi ogni giorno contribuisce a creare piccoli ornamenti in pizzo così amati e apprezzati dal mercato. A seguito di un sequestro effettuato a Milano, è stata addirittura ricostruita l’importazione via aerea direttamente dalla Cina di un quantitativo di merce successivamente venduto.

I braccialetti in pizzo macramè di Cruciani sono protagonisti degli scatti di Giovanni Gastel, in esposizione in Via della Spiga, 25. Gli iconici soggetti del brand vengono reinterpretati con originalità ed ironia. Il tricolore diventa la bandiera di una statua della libertà made in Italy, i bracciali Ponte Milvio vengono abbinati a un vero lucchetto a simboleggiare l’amore eterno, il diavoletto avvolge alcuni simpatici cornetti rosso fuoco per allontanare la sfortuna, il quadrifoglio viene esaltato come vero e proprio oggetto del desiderio e accostato alla mela di Adamo ed Eva. Anche la Cina è protagonista in uno scatto con il dragone in macramè, nato per celebrare l’anno 2012 del calendario, ritratto insieme alle bacchette simbolo appunto della cultura cinese.

In anteprima anche l’ultima nata, la zucca di Halloween disponibile a partire da sabato 22 settembre nella boutique Cruciani C di Via Manzoni 19 a Milano. Oltre ai braccialetti, Giovanni Gastel ha ritratto in esclusiva un’elegante e sofisticata giarrettiera in pizzo, uno scatto ironico e originale.

Il celebre obiettivo di Gastel ha catturato l’essenza dei braccialetti Cruciani C creando immagini fotografiche suggestive e realistiche, il sogno prende forma.

Share!
,

Leave a Reply