AltaRoma: alta moda al MAXXI

Qualche settimana fa sembrava che l’edizione 2015 di Altaroma sarebbe saltata (vi ricordate la mobilitazione sul web e i social con l’hashtag #iostoconAltaRoma?), invece oggi la manifestazione ha preso il via. Fino al 2 febbraio ROma diventa capitale dell’alta moda.

altaroma 2015
E proprio la presidente di AltaRoma, Silvia Venturini Fendi, in occasione della 26esima edizione, afferma questo: «orgoglio, fiducia e gratitudine sono le parole chiave di questa manifestazione».
Le maison storiche tornano quindi a calcare le passerelle di Roma insieme a nomi più affermati dell’alta moda italiana. Ma c’è spazio anche e soprattutto per gli indipendenti: la nuova collaborazione tra Coin Excelsior e AltaRoma “New Designers at Coin Excelsior” è cruciale. Infatti fino al 16 febbraio, sarà possibile ammirare e acquistare i prodotti della prossima stagione estiva di cinque brand: Benedetta Bruzziches, Charline De Luca, Daizy Shely, Paula Cademartori, Piccione.Piccione e le fragranze di Eau d’Italie.

coin excelsior

«Altaroma porta avanti la sua mission incentrata sulle fasi di osservazione, guida e promozione dei giovani talenti, e chiude il cerchio favorendo un link immediato e concreto tra le nuove leve e le realtà commerciali», ha dichiarato Adriano Franchi, direttore generale di Altaroma.
In questi giorni c’è un debutto particolare, quello della principessa di casa reale, moglie di sua eccellenza Sheikh Abdullah Saud Al Thani del Qatar. Sheikha Hend Al Qassemi è a Roma in questi giorni per debuttare, nei saloni dell’Hotel Cavalieri Hilton, con la sua collezione di alta moda, House of Hend, in programma il 30 gennaio. La principessa ha rilasciato questa dichiarazione: «Il velo è una scelta individuale, almeno per le donne del mio Paese, dove io lo indosso perché per me è una moda, non un’imposizione. Il velo è imposto solo in Arabia e in Iran. In generale non amo i Paesi che ti obbligano ad avere una religione, sono per la libertà di scelta dell’essere umano. Altra cosa sono le visite ufficiali delle mogli dei capi di Stato da noi, che dovrebbero portarlo perché si sa che è gradito. Anche la Regina Elisabetta d’Inghilterra due anni fa in visita nei paesi arabi ha messo il velo. Michelle Obama non lo ha fatto. Certo, io non mi presenterei dal Papa in canottiera perché non si fa. E comunque le donne nel nostro paese hanno un grande potenziale anche per cambiare la nostra società. Noi diciamo: se insegni ad un uomo lo hai fatto con una persona, se insegni a una donna, lo hai trasmesso a una famiglia.».

principessa Al Qassemi

In tema con Expo2015, Guillermo Mariotto, direttore creativo della maison Gattinoni, ha firmato la collezione per la prossima P/E ispirandosi a questi temi: cibo sacro e profano, misura, proporzione, forma, contenuto, colore. Perché l’abito è nutrimento, alimento. Piatto prelibato. Soprattutto eccellenza. Come l’Alta moda.

Tra le difficoltà e le poche risorse economiche disponibili, c’è comunque un nuovo headquarter, che vedrà protagonisti lo Spazio Altaroma, alle porte dell’Auditorium Parco della Musica, e il MAXXI, che continuerà a tenere i suoi spazi aperti alla moda fino al 3 Maggio con la mostra ‘Bellissima: L’Italia dell’alta moda 1945-1968‘, nata in collaborazione con Altaroma”, ha dichiarato Silvia Venturini Fendi, presidente di Altaroma.

Share!
, , ,

Leave a Reply